EDILIZIA: patente a punti dal 01 ottobre 2024

Sicurezza sul lavoro, arriva la patente a punti

 

Dal 1 ottobre 2024 entrerà in vigore il sistema di qualificazione delle imprese e dei lavoratori autonomi che operano nei cantieri temporanei o mobili, basato sulla cosiddetta “patente a punti”. Si tratta di una novità introdotta dal Decreto Legge n°19/2024, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n°52 del 02/03/2024, che modifica l’articolo 27 del D.Lgs. 81/08.

La patente a punti sarà rilasciata, in formato digitale, dalla competente sede territoriale dell’Ispettorato Nazionale del Lavoro (INL), previo possesso di alcuni requisiti da parte del responsabile legale dell’impresa o del Lavoratore autonomo richiedente, tra cui:

  • iscrizione alla Camera di Commercio industria e artigianato;
  • adempimento degli obblighi formativi previsti dal D.Lgs. 81/08;
  • possesso del Documento Unico di Regolarità Contributiva (D.U.R.C.)
  • possesso del Documento di Valutazione dei Rischi nei casi previsti dalla normativa vigente;
  • possesso del Documento Unico di Regolarità Fiscale (D.U.R.F.);
  • avvenuta designazione del R.S.P.P. nei casi previsti dalla normativa vigente

La patente sarà dotata di un punteggio iniziale di 30 crediti e consentirà di operare nei cantieri con una dotazione pari o superiore a 15 crediti.

Il punteggio potrà subire delle decurtazioni in caso di accertamento di violazioni in materia di Sicurezza sul Lavoro.

L’obiettivo della patente a punti è di incentivare le imprese e i Lavoratori autonomi a rispettare le norme di Sicurezza sul Lavoro e a prevenire gli infortuni, attraverso un sistema di premi e sanzioni.